Il Centro di Document/azione sociale (CEDAS) è un’associazione del volontariato (ONLUS) sorta a Firenze nel 1997, riconosciuta dalla Provincia e dal Comune di Firenze, iscritta all’albo regionale delle associazioni del volontariato, fondata da un gruppo di persone impegnate nell’ambito dell’educazione alla nonviolenza, ai diritti umani, al rispetto dell’ambiente, alla legalità.


Obiettivi
Cerca di coniugare un impegno per l’analisi delle cause delle disuguaglianze e la pratica di costruzione di risposte solidali e coscienti alla polverizzazione e divisione sociale. Concepisce la nonviolenza come una  forza che fa emergere i conflitti per trovare forme umanizzanti di trasformazione e soluzione.  Ha svolto e svolge principalmente la sua attività negli ambiti dell’istruzione: scuole, università, dove alcuni suoi membri già operano come insegnanti o studenti, e in tutti gli ambiti in cui c’è la possibilità di offrire percorsi culturali di promozione sociale ed umana.


Attività

 

Sede legale
Cedas, Via Maroncelli, 3
50137  Firenze
E.Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per iscrizioni e sostegno:
Conto corrente postale n° 12038519Intestato a Centro di documentazione sociale (Cedas)

 

The Centro di Document/azione sociale (CEDAS) is a volunteer-based association (ONLUS) created in Florence in 1997. It has official status at the 'Provincia' and 'Comune' of Florence, and it is registered as a non-profit regional volunteer organization. It was founded by a group of people working in non-violent conflict resolution, human rights, respect for the environment and the law.


Aims
To combine the analysis of the causes of social inequalities with the commitment to build solidarity and consciousness of social diversity  and justice. Non-violence is envisaged as a force that helps conflicts to emerge to our consciousness and accordingly drives us to find humanitarian solutions of transformation. CEDAS has been and is currently active principally in schools and university where some of the members are  already working as teachers and students, and in all the environments where it is possible to informally offer a cultural curriculum of social and human enhancement.

Projects